Article Marketing: attenzione all’effetto boomerang!

Ottimo strumento di promozione sul Web, se fatto con superficialità, può rivelarsi un flop o addirittura danneggiare il nostro sito.
L’Article Marketing è un’ottima strategia di marketing per diffondere news e informazioni su prodotti, eventi o aziende da pubblicizzare. Esistono numerosi siti che danno la possibilità di inserire i propri articoli nei loro archivi, è necessario, però, fare attenzione ad alcuni aspetti. Innanzitutto diffidate da chi vi promette centinaia di pubblicazioni per un comunicato stampa: non mettiamo in dubbio che la pubblicazione avvenga realmente, ma quali saranno le conseguenze? Sappiamo bene che, ai fini dell’ottimizzazione per i motori di ricerca, acquisire molti link in entrata da siti esterni può aiutare a essere valutati con punteggi più alti da Google.

i web marketer “d’assalto”, però, tralasciano un particolare che non è affatto marginale: la qualità del sito che ospita il nostro link! La sottomissione automatica di articoli in centinaia di siti e aggregatori di notizie non garantisce automaticamente un esito positivo della campagna di promozione proprio perché il nostro comunicato verrà pubblicato anche su siti poco affidabili e spesso e volentieri alcuni di essi sono presenti in black list; inutile dire che questo aspetto potrebbe penalizzarci non poco agli occhi di Google e non solo.
Per prima cosa diffidate dai siti che non hanno filtro: aspettare anche 48h per la pubblicazione del proprio articolo è sinonimo di serietà ed è una garanzia sapere che c’è una redazione che filtra le notizie ed evita che la rete sia piena di notizie spazzatura; in secondo luogo, dare un’occhiata al Page Rank del sito ospitante e il suo rendimento su Alexa Rank, non può certo che giovare alla nostra ricerca di siti affidabili.
Altro aspetto adesso più che mai fondamentale è quello dei contenuti duplicati; sappiamo che a Google non piacciono e con il nuovo algoritmo Penguin Update sono previste penalizzazioni per siti che non presentano contenuti originali. La controffensiva di Google nei confronti della sovraottimizzazione o Black Hat Seo, non può far altro che farci riflettere sull’importanza di produrre e diffondere in rete contenuti sempre diversi, originali e interessanti per gli utenti, anche per coloro che non conoscono i nostri prodotti o il nostro brand.
Su queste basi l’Article Marketing diventa più laborioso e meno veloce ma i risultati sono garantiti.

 

Giulia
Torna in alto

Login or Registrati

LOG IN