SEO: per molti ancora uno sconosciuto

Molto spesso in ambienti informatici si danno per scontati certi concetti che invece i “non addetti ai lavori” non hanno ancora assimilato; il SEO ad esempio, è una disciplina che si è diffusa in Italia ormai da alcuni anni ma non tutti sanno ancora in cosa consiste e quali siano le potenzialità. Questo articolo è dedicato proprio a coloro che desiderano scoprire di cosa si tratta.
Oggi come oggi per fare business con il web non basta più soltanto essere presenti sulla rete ma, data l’enorme quantità di informazioni reperibili su Internet, la cosa più importante è diventata essere visibili e quindi raggiunti dai propri potenziali clienti. E’ in questa ottica che diventa fondamentale, in un qualsiasi ambito business dove c’è forte concorrenza, una buona strategia di marketing dei motori di ricerca ( Search Engine Marketing identificato con l’acronimo SEM).


Una parte fondamentale di questa attività è il SEO Search Engine Optimization ovvero l’ottimizzazione di un sito web al fine di migliorarne il posizionamento sui motori di ricerca e quindi di aumentare il volume di traffico proveniente dagli stessi.
Ma perché tutta questa importanza ai motori di ricerca? Possiamo facilmente rispondere alla domanda, pensando alle nostre abitudini quotidiane. Quante volte abbiamo ricercato informazioni su prodotti e servizi digitando il loro nome o le caratteristiche desiderate su Google? Da uno studio condotto da Sems risulta che il 90% degli utenti italiani ritiene i motori di ricerca lo strumento più efficace per cercare informazioni, prodotti e servizi e l’88% li utilizza quotidianamente. Risulta fondamentale, quindi, cercare di emergere dal “calderone” di Internet, apparire nella prima pagina dei risultati di ricerca e far sì che il proprio sito risulti interessante, completo e accattivante per raggiungere l’obiettivo di vendita o di marketing prefissato.
Le attività SEO comprendono l’ottimizzazione del codice sorgente della pagina e dei contenuti, lavorando su due livelli paralleli: uno più tecnico volto ad aumentare la velocità di caricamento delle pagine, agevolare gli spider dei motori di ricerca nelle loro valutazioni, adottare tutti quegli accorgimenti tecnici volti a migliorare il punteggio del sito sui motori di ricerca; il secondo livello è quello dei contenuti che dovranno risultare completi, originali e mai duplicati, aggiornati e pertinenti nonché identificati da parole chiave (keywords) specifiche che aiuteranno i motori di ricerca a scegliere il nostro sito web per l’abbinamento tra la richiesta digitata dall’utente (query) e i servizi da noi proposti.
In Italia le attività SEO e SEM sono richieste dai grandi gruppi o da liberi professionisti e piccole e medie imprese che hanno riconosciuto l’importanza di tale attività; un grande incremento si sta avendo nel settore turistico e il trend generale è in forte ascesa, tuttavia molte attività commerciali non sono a tutt’oggi nemmeno a conoscenza di queste possibilità di miglioramento e delle nuove opportunità nell’ambito del web marketing. Questa “arretratezza” italiana è sicuramente un aspetto negativo ma può essere un punto di forza ulteriore per chi invece … ci ha visto più lungo degli altri!

Giulia
Torna in alto

Login or Registrati

LOG IN